Spread italiano già più alto di quello spagnolo | 30 Dicembre 2017

Spread italiano già più alto di quello spagnolo | 30 Dicembre 2017

Cosa ci sarà da aspettarsi dal nuovo anno? Consolidata la ripresa dell’economia reale (in Italia meno che negli altri paesi), credo che tutto ruoterà intorno alla componente monetaria.

Il player sarà Mario Draghi che ha annunciato la riduzione del Qe (il programma di acquisto dei titoli pubblici da parte della Bce) e il mantenimento dei tassi di interesse a valori molto bassi.

Le due manovre, annunciate contemporaneamente e attese da tempo, avranno effetti assai diversi tra loro e non è detto che a bassi tassi di riferimento corrispondano tassi di interesse altrettanto bassi sui titoli pubblici.

Questa non è una buona notizia per l’Italia, il cui debito pubblico è (scelleratamente) aumentato durante il periodo del Qe, perché, senza l’ombrello protettivo offerto dagli acquisti della Bce, il mercato tornerà libero di dare un prezzo al rischio di ogni Stato emittente.

Info Utile

Block content. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit nullam nunc justo sagittis suscipit ultrices.

Categorie